Category

HEALTH&BEAUTY

Category

La nostra vita quotidiana, è costantemente condizionata dall’uso di device, siamo sempre più connessi, la chiamano ” look down generation”, la generazione di giovani che guardano verso il basso negli smartphone.

Dipendenti, iperconnessi, giorno e sera, quasi persi senza l’app del cellulare che ci suggerisce la strada migliore, dalla sveglia mattutina, all’agenda settimanale per ricordarci i vari appuntamenti, al personal trainer fino alla chiat per salutare l’amico prima di dormire, insomma questa ormai abituale esposizione fino a tarda notte di smartphone, tablet, pc, tv e luci a Led, puo’ danneggiare il dna cutaneo portando ad un invecchiamento precoce della pelle, fenomeno chiamato ” techno aging “.

La “luce blu”, emessa dagli apparecchi, ha una lunghezza d’onda più lunga e più penetrante a livello di pelle e occhi rispetto agli UV.

Risulta essere quindi un nuovo fattore esogeno, che si somma all’inquinamento, lo stress, il fumo, i raggi Uv, che lavora contro le difese naturali della cute, aumenta la produzione di radicali liberi, inibisce i sistemi di autoriparazione, causando rughe & co.

La ” luce blu “che ritroviamo in natura e assorbiamo grazie all’esposizione ai raggi del sole, al contario, presa con le protezioni giuste fa bene, regola il ritmo circadiano, le funzioni cognitive e l’umore.

Il discorso è ben diverso per “la luce blu” artificiale, che non solo riduce la produzione di melatonina della pelle, ma causa danni alla vista e alla qualità del sonno.

Ma vediamo che cosa si puo’ fare per ridurre questi danni da sovraesposizione.

Un primo danno da non sottovalutare è lo stress ossidativo delle cellule retiniche, che comportano un invecchiamento precoce dell’occhio, una soluzione puo’ essere l’uso di appositi occhiali da computer acquistabili in farmacia.

Troviamo molte aziende, produttrici di lenti da vista, che hanno ideato sistemi di protezione mirati: il gruppo Essilor Luxotica, ha brevettato Eye Protect System, un sistema protettivo integrato nella lente, mirato ad assorbire i raggi Uv e la luce blu-viola, mentre la casa tedesca Zeiss propone il trattamento per lenti Dura Vision BlueProtect.

Parlando invece del lato estetico, l’invecchiamento della pelle è causato inoltre dall’aumento del calore, che comporta una riduzione di idratazione e unita all’inquinamento ambientale peggiora l’ossigenazione dei tessuti.

Invece per quanto riguarda la pelle, se proprio non si puo’ staccare dal passare ore e ore davanti agli schermi, oltre ad applicare sullo schermo del pc la speciale pellicola anti-luce blu, bisogna proteggersi adottando specifici prodotti cosmetici.

Molte aziende cosmetiche, hanno prodotto delle formule multiazione per combattere l’esposoma.

La casa “Uriage” con i suoi ricercatori, ha ideato una linea Age Protect,dove l’acqua termale di Uriage viene unita al Blu Light Barrier, un complesso innovativo con sangue di drago (estratto vegetale antiossidante) e uno speciale attivo minerale, e con il Filmexel, un bipolimero vegetale che protegge dall’inquinamento.

La linea ” Lancaster” propone Skin Life, qui si impone l’effetto barriera della Full Light Techology, che agisce con una tripla protezione sui diversi tipi d’inquinamento, mira al 100 per cento dello spettro luminoso, agendo in sintonia con antiossidanti specifici.

La formula Urban Detox Le Fluide Urban Spf15 di Carita, si basa su un principio attivo detto Dragosina, che protegge la pelle contro l’iperpigmentazione causata dalla luce blu, ed è arricchita con Baicalina che contrasta lo stress ossidativo e limita l’adesione delle particelle inquinanti alla pelle.

Un ulteriore rimedio viene dal trucco, con polveri minerali e antiossidanti.

Isdin “Fotoprotector SunBrush Mineral, è una polvere 100 per cento minerale, protegge dagli agenti esterni e al tempo stesso leviga la pelle.

Filorga “Flash-Nude Powder, è una cipria in polvere trasparente anti-radicali liberi e riduce le particelle d’inquinamento sulla cute, consiste in un complesso vegetale di girasole e tannini dell’albero di tara, e da proteine dei semi di Moringa.

In aggiunta, per proteggere la pelle dalla ” luce blu “, dagli infrarossi e dalle luci ultraviolette, è consigliabile fare il pieno anche di antiossidanti, di vitamina C ed E, acido ferulico, coenzima Q10, licopene, attraverso l’alimentazione o gli integratori.

Un’altra problematica derivante è la postura, che puo’ influire sul rilassamento dei muscoli o viceversa sulla loro tensione, non a caso il continuo guardare verso il basso tipico, dei ragazzi al cellulare, o lo strizzare gli occhi provoca cedimenti dei muscoli del viso e collo.

La miglior cura consigliata, oltre ad esercizi mirati di ginnastica, consiste nel staccare la spina, trascorrere meno ore davanti agli schermi digitali e in locali chiusi, ma prediligere attività sportive e ricreative all’aria aperta.

Gli Smoothies sono il food trend del momento, cremosi e spumosi, sono bevande fresche e leggere a base di frutta, verdura, l’alternativa ai centrifugati per fare il pieno di vitamine.

Questa bevanda, è chiamata Smoothie, proprio perchè descrive la sua consistenza morbida e densa quasi del tutto priva di liquidi.

Lo Smoothie ha origini negli anni ’60 negli Stati Uniti, dove Stephen Kuhnau, proprietario di una catena famosa di smoothie-bar, in cui preparava centinaia di frullati, non potendo berli a causa di una sua intolleranza al lattosio, ebbe l’idea di produrre un frullato a base di frutta e verdura con ghiaccio tritato, completamente privo di zuccheri.

Preparare uno Smoothie è semplice e veloce, si possono sperimentare varie ricette anche da casa, basta avere un frullatore, lavare la frutta o verdura a piacimento, sbucciarla togliendo i semi, tagliarla a pezzi, aggiungere gli altri ingredienti scelti e mischiare il tutto.

Il risultatato sarà una fresca, dissetante e vellutata bevanda vitaminizzante.

Questi Smoothies, non contengono latte ne gelato come i frappè, anche se alcune ricette introducono lo yogurt bianco per avere uno sprint proteico in più, un giro rapido di frullatore con aggiunta di ghiaccio e lo Smoothie è pronto.

Per dare un tocco di creatività in più, si può aggiungere la cannella, la vaniglia o lo zenzero.

Per quanto riguarda gli ingredienti, alla base degli Smoothies ci sono frutti dal gusto neutro come le mele, le banane e le pere, idem vale per le verdure, che spessso vengono associati a frutti dal gusto più deciso, come il mango o l’ananas e a proprio gradimento si possono aggiungere anche erbe e spezie.

Guardando all’apporto calorico, questo varia a seconda degli ingredienti utilizzati, ma di solito uno Smoothie può contenere dalle 100 alle 250 calorie.

A seguire vi consigliamo alcune ricette semplici, gustose e come prepararle:

_ Smoothie di ananas e zenzero fresco, gli ingredienti per due persone : 170 gr di ananas a dadini, un cucchiaino di zenzero fresco grattugiato, un vasetto di yogurt light, 230 ml di succo d’ananas, un pizzico di cannella in polvere, mezzo bicchiere di ghiaccio. (calorie totali 253 calorie a porzione 127)

_ Smoothie di fragole e anguria, gli ingredienti per due persone : 150 gr di fragole, 450 gr di anguria a pezzettini, il succo di un lime, basilico fresco, un bicchiere di ghiaccio. (calorie totali 138 calorie a porzione 69)

_ Smoothie rigenerante ai frutti rossi, quando vi sentite un po’ sotto tono è l’ideale per rimettervi in forma, basta una manciata di bacche di Goji secche da frullare, una manciata di more, una costa di sedano sfibrata con un pela patate e tagliata a pezzi e alcune foglie di lattuga.

_ Smoothie detox, gli ingredienti 250 g di mango sbucciato e tagliato a pezzetti, un’arancia, qualche fetta di ananas, frullare il tutto per un effetto drenante e con fibre a gogo.

_ Smoothie contro lo stress, la ricetta è efficace e gustosa per vincere lo stress, frullate una manciata di cavolo riccio, qualche fogliolina di menta fresca, un’arancia e un limone.

_ Smoothie energizzante, perfetto per quando vi sentite scariche di energia, mettete nel frullatore una pera sbucciata e tagliata a pezzi, una manciata di mandorle senza buccia e spezzettate, uno yogurt magro e qualche cucchiaio di latte di cocco, frullate bene il tutto per un minuto e servite con cubetti di ghiaccio.

_ Smoothie con carote, è salutare e rinvigorente per il corpo, alleato della tintarella senza macchie, grazie a betacarotene e vitamina C, stimola l’abbronzatura, sbucciare e tagliare a pezzetti due carote, utilizzare una banana come base per lo smoothie e aggiungere nel frullatore dell’ananas per dare consistenza e attenuare il gusto troppo intenso delle carote.

_ Smoothie stimolante, aiuta a recuperare la carenza di energie dovuta da troppa stanchezza, ma non solo in brevissimo tempo vi fa recuperare il buonumore, occorrono un cetriolo sbucciato, un avocado, cinque ravanelli e un limone il tutto frullato.

_ Smoothie vitaminico, buonissimo e rinfrescante, un vero concentrato ultra vitaminico, salutare per tutto il corpo, frullate due arance rosse, una manciata generosa di mirtilli e due cucchiai di more.

_ Smoothie disintossicante, l’ideale quando si ha esagerato con una cena, o si pranza sempre fuori in modo disordinato, frullate 200 ml di latte di cocco, una manciata di rucola e un pizzico di pepe o noce moscata.

Queste bevande sono ideali per deliziare qualsiasi palato e perfette in ogni occasione, da una prima colazione, una pausa healthy pomeridiana a passeggio, fino ad un aperitivo, dove vengono spesso serviti in modo molto simpatico e scenografico, come nel guscio di una noce di cocco, o in un ananas tagliato a metà scavato e riempito di Smoothie.

Nel make up il rossetto, si presenta come il trucco fondamentale con più funzioni: illumina gli occhi e il viso, fa scomparire le occhiaie, rende più attraenti, trasforma in un attimo il look da giorno a sera.

Indispensabile che venga scelto molto bene, non solo è importante azzeccare il colore giusto ma anche il finish, lucido, opaco, satinato perchè ha un effetto diverso sulle labbra.

Un colore corallo o rosa Barbie, applicato sulle labbra in versione gloss è naturale, dà un tocco di nuance trasparente, invece la versione mat è più forte.

Per avere un look effetto raffinato, adatto a tutte le età, è più indicato il classico rossetto cremoso, idratante, puo’ essere delineato con una matita sulle labbra.
Il lucidalabbra più luminoso o effetto vinile è per un look molto giovane che si fa notare, ma può essere anche usato al centro delle labbra, per un effetto volume, anche sopra altri colori.

Per un trucco più moderno, è indicato il rossetto opaco, picchiettato con un polpastrello si ottiene un look sfuocato, con un effetto molto sofisticato.

I colori molto scuri non sono adatti a chi ha labbra sottili, eccetto che non voglia ottenere un look un po’ gotico.

E’ vero che nel trucco ci sono delle regole precise da seguire, ma il rossetto è anche espressione di sé, un gioco di creatività che sottolinea la personalità.

Le labbra come il viso hanno bisogno di una beauty routine, per mantenersi giovani e morbide.

Una buona abitudine, è struccare le labbra alla sera con olio bifasico o acqua micellare, togliendo ogni residuo di rossetto e preparandole ai trattamenti seguenti.

Una volta alla settimana è necessario fare uno scrub, un’esfoliazione leggera, per togliere pellicine e rinnovare il tessuto delle labbra.

Per idratare, si applica due volte al giorno, la crema picchiettata su tutte le labbra soffermandosi su contorno e rughe.

Infine per risultati veloci si usano le lip mask, ideali quelle all’acido ialuronico per una maggiore idratazione oppure in formato patch per un effetto volume.
Oggi quando si parla di make up, si fa riferimento soprattutto alle texture rivelatrici di effetti speciali, cromie modulabili e ad una tecnologia sofisticata, che dettano legge più del colore.

Il make up 2019, sarà impalpabile, versatile, facile da stendere, multireflex, troveremo fondotinta, lipstick, ombretti, blush, matite e liner adattabili ad ogni tipo di pelle e temperatura.

Vince la fusione tra skincare e make up, trucchi che idratano la pelle come creme e sieri che uniformano come fondotinta.

Si crea quindi un gioco tra finish opposti, il viso risulta opaco ma non è incipriato e i dettagli luminosi ma non lucidi.

Per attenuare occhiaie e per mascherare i segni lasciati da giornate lunghe e stressanti, si applicano stick correttori che garantiscono un effetto photoshop (WYCON cosmetics Elisa D’Ospina Liquid Concealer 04 NUDE).
Dimentichiamo contouring, strobing ed eccessivi contrasti cromatici, l’autunno invita ad esaltare un incarnato impeccabile, ma assolutamente naturale.

Lo puoi ottenere con fondotinta a base acquosa, non troppo coprenti e facilmente modulabili, la trama della pelle deve rimanere sempre visibile da mattina a sera. ( WYCON cosmetics Quick Foundation NW25
Ombretti e lipstick sposano senza riserve la tendenza mat, per esaltare al massimo l’intensità cromatica delle texture opache ( WYCON cosmetics Elisa D’Ospina Eye Palette ).

Quindi ombretti che setificano le palpebre, matite per incorniciare lo sguardo che diventa più potente.

Sulle labbra il colore nude, dona a tutti i tipi di incarnati; di giorno elegante il finish mat, alla sera il gloss più luccicante. (WYCON cosmetics Lipstick Rossetto 02 COOL NUDE).
Dopo il successo di Londra, è nata anche a New York una palestra specializzata a tonificare i muscoli facciali.

La convinzione che ogni sforzo del viso avrebbe aumentato le rughe, viene smentita anche dalle universita’ Americane che hanno dimostrato come l’esercizio puo’ davvero scolpire le guance.

E’ a New York da Saks Fifth Avenue,che entra in scena il futuro della bellezza,e’ il primo spazio aperto negli Stati Uniti di “Face Gym”, la startup fondata da Inge Theron, ex giornalista del Financial Times specializzata in cosmetica.

Face Gym è una ginnastica che stimola con le mani e con certi strumenti elettrici 40 differenti muscoli facciali per ridare loro tono e tirare su i tessuti con un effetto piu’ profondo,duraturo e sano del botox.

La ginnastica si fa comodamente sedute su una poltrona ed è una terapista che allena i muscoli facciali della cliente.

Anche i piu’ scettici ora possono ricredersi: un primo studio sull’argomento è firmato dalla prestigiosa scuola di medicina della Northwestern University a Chicago.

I ricercatori hanno constatato che con un programma di esercizi facciali da 30 minuti al giorno per circa 20 settimane si può ottenere un miglioramento del volto delle donne di mezza eta’ ottenendo guance piu’ piene e giovanili.

Il programma lo aveva sviluppato Gary Sikorsky, fondatore di Happy Face Yoga: 32 esercizi.
Uno di questi esercizi facciali noto come “Scolpire Guance Felici” consiste nel sorridere con le labbra chiuse forzando i muscoli delle guance ad alzarsi e con le dita agli angoli della bocca spingerli all’insù tenendoli per 20 secondi in quella posizione.

Un altro esercizio è “L’alza Guance” e consiste nell’aprire la bocca formando una “O” tenendo il labbro superiore sopra i denti, sorridere e con le dita alzare e poi abbassare le guance per piu’ volte.

Con gli anni la pelle del viso perde elasticità, i cuscinetti di grasso fra la pelle e i muscoli si assottigliano, ma se rendiamo i muscoli sottostanti piu’ grandi e sodi, la pelle risulterà più sostenuta, la forma del viso più piena contrastando gli effetti dell’età.

Per permettervi di provare a fare a casa qualche esercizio qui di seguito troverete un utilissimo video di Viso in Forma – Petra Miklus
Colori che esaltano lo sguardo, effetto shine sulla pelle e labbra ready to kiss è il make up di tendenza per la stagione estiva.

Il look che fa da protagonista gioca con tutte le cromie più sensuali restando sfumato e leggero come un tramonto.

Gli ombretti e mascara sono multicolor come degli acquarelli o anche in nuance calde che riprendono i colori naturali della terra in abbinamento con labbra superglossy.

Il make up estivo fa sue le regole della complementarietà cromatica.

Occhi e labbra adottano toni in apparente disarmonia tra loro ma il risultato è raffinato e minimal.

Ad esempio un mascara colorato che può essere verde oppure blu e un gloss rosso oppure arancione.

In merito alla scelta del mascara, il blu è la nuance passe-partout mentre occorre prendere in considerazione che l’arancione rende gli occhi azzurri più limpidi, così come il giallo, mentre fucsia, viola e rosso aumentano il magnetismo delle iridi verdi.

Per avere una pelle al bacio, complice l’aumento di luminosità e temperature, il trucco estivo invita a rivedere texture e nuance.

A partire dalla base, sunkissed e’ il termine che descrive l’allure più ambita di stagione, consiste in un incarnato leggermente abbronzato, naturale, uniforme; da conquistare con un’esposizione curata e perfezionare con i cosmetici giusti.

Il tocco in più picchiettare zigomi e arcata sopracciliare con un illuminante in stick.

Per avere labbra attuali, sexy e luminose il trucco punta sull’effetto glossy.

Quest’ultimo oltre alle labbra contagia anche le palpebre rilasciando come effetto finale un colore pieno e luminoso.

Per realizzarlo bisogna procedere per gradi :
-preparare la base con un velo di primer per evitare così screpolature
-sovrapporre un ombretto in polvere o creamy
-applicare infine il rossetto, il rosa e’ ancora il colore protagonista di stagione, esempio di versatilità lo troviamo nelle palette estive delle principali maison cosmetiche.

A contrasto per creare look sensuali, ci sono sfumature più profonde del bordeaux che virano fino al melanzana.

In estate piastra e phon possono essere riposti nel cassetto per lasciare ai capelli momenti di puro relax, puntando su idee che funzionano in spiaggia, dal mattino alla sera.

Ecco i 6 look di tendenza.

La banana, una versione chic&easy del classico rotolo anni 40: si realizza dividendo i capelli con una riga molto alta, spazzolando bene i capelli e creando una coda laterale molto morbida a destra o sinistra per poi avvolgerla su un dito creando la forma a banana, fermandola poi sopra e sotto con delle forcine.

Per completare si definisce la banda sulla fronte fissando con un velo di lacca gel.

Lo chignon, quest’estate non solo svela il suo lato super romantico ballerina style ma anche il suo lato punk, versatile come non mai vuole un effetto finale scomposto, senza apparente strategia, in uno stile sbarazzino e vacanziero.

Tiratissimo, ma su un lato della testa, basso come un’étoile, oppure con multipli torchon che creano una sorta di cresta; si realizza con elastici, forcine e lacca trasparente.

Per poter far da sole e in pochi minuti uno chignon ecco qui qualche suggerimento che ci arriva grazie al video di Abby Smith https://youtu.be/zkY-EmEmGrg

A tutto gel pur essendo uno stile supersofisticato resta in cima al podio come facilità di realizzazione.

Infatti, per lo sleek look, bastano pettine, gel e cere fissative pettinando in vari modi e all’indietro le ciocche davanti, lateralmente, a ciuffetti oppure versione boy con effetto brillantina per la sera.

Dimenticarsi di pettine e spazzola per tutte le vacanze ma essere con la testa sempre a posto ora si può con lo spettinato.

Che siano corti o di media lunghezza basta stropicciare i capelli con un prodotto styling per creare onde disordinate, riccioli disfatti, increspature e pieghe di ogni genere come se fossi rientrata da una giornata in spiaggia, mantenendo però le lunghezze lucide e ben curate.

Anche l’estate 2018 vede come protagonista le trecce, dalle più grosse alle più sottili, dal modello milkbraid – letteralmente “treccia da lattaia”- raccolte sulla testa, fino a creazioni elaborate che ricordano i cesti di vimini.

Sempre grazie ad Abby Smith, qui di seguito un video tutorial per una treccia for spring and summer https://youtu.be/VJiojBaV1sY

Una chicca e di ispirazione tribale sono gli hair bead, cilindri di metallo o altri materiali utilizzati come ornamento.

Ed infine il foulard che rappresenta sempre un passe-partout, dall’effetto chic e da annodare intorno alla testa o sulla coda bassa.

Iniziate a correre…anche se non lo avete mai fatto e soprattutto se pensate sia al di sopra delle vostre capacità.

E’ più facile di quanto pensiate, il suggerimento è sempre quello di iniziare gradualmente, magari camminando, e all’inizio è sufficiente un minuto per almeno tre uscite settimanali.
(Se non siete sportivi è sempre consigliabile sottoporsi ad una visita medica di controllo prima di iniziare)

Partite per tempo, meglio correre al mattino presto, magari dopo aver bevuto un bicchiere di acqua o un caffè.

Dato che l’organismo non può attingere agli zuccheri della colazione, per produrre energia è obbligato a bruciare le riserve di grasso con beneficio per la linea.

Attrezzatevi bene. Cosa vi servirà?
Scarpe per il running che vanno scelte in base alla forma del piede, al peso corporeo, al terreno di corsa e alla stagione.
Reggiseno tecnico con tessuti di nuova generazione che permettano alla pelle di respirare.
Leggins seconda pelle di materiale e cuciture tecniche adatti per lo sport.


Tornando alla pratica, per trovare l’andatura giusta sono importanti anche i movimenti delle braccia: muoverle bene aiuta a mantenere l’equilibrio e la postura corretta e al tempo stesso si allenano anch’esse tonificandosi.

Dopo l’allenamento risulta fondamentale lo stretching: 10 minuti sono il tempo ideale per recuperare eseguendo movimenti di allungamento graduale abbinati alla respirazione.

Programma “10 settimane per diventare Runner!”

Settimana 1
1 minuto di corsa leggera alternati a 2 minuti di camminata per 9 volte (tot. 27 minuti)

Settimana 2
2 minuti di corsa leggera alternati a 3 minuti di camminata per 6 volte (tot. 30 minuti)

Settimana 3
4 minuti di corsa leggera alternati a 3 minuti di camminata per 5 volte (tot. 35 minuti)

Settimana 4
6 minuti di corsa leggera alternati a 3 minuti di camminata per 5 volte (tot. 45 minuti)

Settimana 5
10 minuti di corsa leggera alternati a 3 minuti di camminata per 4 volte (tot. 52 minuti)

Settimana 6
15 minuti di corsa leggera alternati a 3 minuti di camminata per 3 volte (tot. 54 minuti)

Settimana 7
25 minuti di corsa leggera alternati a 3 minuti di camminata per 2 volte (tot. 56 minuti)

Settimana 8
40 minuti di corsa leggera (uscita 1)
40 minuti di corsa leggera (uscita 2)
45 minuti di corsa leggera (uscita 3)

Settimana 9
45 minuti di corsa leggera (uscita 1)
50 minuti di corsa leggera (uscita 2)
50 minuti di corsa leggera (uscita 3)

Settimana 10
1 ora di corsa leggera oppure 10 km (uscita unica)

E siamo diventati Runner con benefici sulla vitalità, buonumore e soprattutto sul fisico!!!

Nei cambi di stagione, i capelli denunciano tutti gli stress accumulati, sole, vento, smog, vita frenetica, ripetuti trattamenti di colorazione, phon e piastre possono trasformare e indebolire il tono del capello fino ad arrivare alla caduta stessa.

Per frenare la caduta e avere una ripresa diretta, la testa ha bisogno di una routine haircare, le cui basi sono idratare e nutrire, utilizzando shampoo e trattamenti fortificanti e ridensificanti ricchi di ingredienti antiossidanti e naturali per stimolare il cuoio capelluto, con conditioner capaci di ricompattare le squame capillari togliendo l’effetto crespo, con maschere che fissano i pigmenti di colore donando luminosità e seguendo una sana alimentazione con l’aggiunta di integratori alimentari ricchi di vitamine e antiossidanti.

Se il follicolo del capello è sano, si avrà una ricrescita veloce, ma possiamo aiutarci con delle piccole attenzioni, il rito più efficace è anche il più comune lo schampoo, capace di rinforzare, infoltire e purificare la cute, purchè sia fatto bene, sono sufficenti solo due cucchiai da tè di shampoo emulsionati con l’acqua, massaggiarlo con i polpastrelli sulle radici e risciaquare, per rimuovere il sebo e l’inquinamento senza aggredire la cute.

Anche la temperatura dell’acqua va controllata, quella ideale è tra i 36 e i 38 gradi, no ad acqua troppo calda che sfibra e rende crespi i capelli, inoltre l’ultimo risciacquo deve essere sempre fatto con acqua più fredda per riattivare la micro circolazione del cuoio capelluto e richiudere le squame donando lucentezza ai capelli.

Importante è anche la scelta di un buon shampoo in base alle diverse tipologie di capello; per i capelli grassi, non sono adatti gli shampoo troppo sgrassanti, perchè le ghiandole sebacee più vengono private di lipidi, più ne producono, invece sono ottimi prodotti a base naturale di betulla e serenoa.

Bisogna prestare attenzione anche ai capelli con forfora, causata dall’uso del phon a temperature eccessive, e alla dermatite seborroica, causata da stress, inquinamento o cattiva alimentazione è meglio usare uno shampoo oleoso, con acido salicilico, zinco e biotina che rimuova le squame in profondità senza disidratare.

Da non sottovalutare, è il fattore alimentazione, che nei cambi di stagione risulta fondamentale come per la pelle, anche per avere una sana chioma, se si nota di avere capelli fragili sfibrati, bisogna controllare l’emoglobina, che trasporta l’ossigeno e l’anidride carbonica nel corpo e la sideremia, che è la quantità di ferro nel sangue.

Se si hanno dei valori inferiori alla norma, vanno introdotti alimenti che apportano ferro come spinaci, radicchio verde, carne, pesce, uova, legumi, anche le proteine sono fondamentali, in quanto ricche di aminoacidi che rinforzano i follicoli piliferi, dando più corposità e volume ai capelli.

Inoltre, la vitamina C e gli antiossidanti servono a mantenere giovane la cute, di conseguenza i capelli.

Nei cambi di stagione per un giusto riequilibrio, è consigliato assumere un integratore per tre mesi in base alle esigenze, con cistina, cisteina e metionina più zinco per un risultato nutritivo, con biotina e vitamina H per un effetto seboregolatore e antiforfora.

Per ossigenare e rinforzare i capelli, indispensabile è il massaggio al cuoio capelluto, e per farlo bene occorre muovere efettuando con i polpastrelli delle dita dei piccoli movimenti circolari dalla nuca verso la fronte.

Si possono trovare anche dei centri Spa specializzati in questi trattamenti,ad esempio alla Shiseido Spa dell’Excelsior Hotel Gallia Milano oppure all’Hotel Terme Merano in Trentino Alto Adige.

Pin It